Black Friday non ci indurre in tentazione

Il 24 novembre prossimo sarà il venerdì del consumismo, chiamato anche Black Friday. Durante quel giorno consumatori e aziende impazziranno letteralmente. Offerte eccezionali, articoli scontatissimi correranno sul web e per le strade, in una corsa veloce all’ultimo pezzo e all’ultimo prezzo.

Malati compulsivi di shopping

Molte statistiche lo dicono: la nostra generazione è malata di shopping; acquistiamo più di ciò che ci serve; tutto diventa indispensabile. Molti studi hanno evidenziato una vera e propria patologia nell’acquistare capi e oggetti, che alimenta una tensione e un’ansia da consumismo sfrenato. Acquistare diventa una droga; Infatti, quando si compra un oggetto ci si sente felici e eccitati, peccato che questi sentimenti svaniscano presto. Altre persone dopo gli acquisti si sentono svuotati, altri addirittura in colpa per aver ceduto alla tentazione.

Il mio dottore sul web

La società del consumismo

Si tratta di un circolo vizioso. Il consumismo, oltre ad avere effetti negativi sul nostro cervello e sulle emozioni, non è sostenibile dal punto di vista economico e ambientale.

Un’altra ragione della crisi economica sta nel fatto che si consuma molto di più di ciò che è necessario. Si lavora di più per consumare di più. Prodotti altamente tecnologici e costosissimi sono indispensabili.

La pubblicità sotto le più diverse forme (on line, suoi social ecc.), ci spinge a consumare, ad acquistare oggetti che faranno la nostra felicità, che saranno utili (oltre il 50% degli italiani e dei tedeschi ammettono di avere più di quanto serva – Da una ricerca Greenpeace). Sui social gli utenti condividono continuamente post che contengono messaggi pubblicitari. I grandi colossi “Social”, hanno interesse ad avere milioni di persone iscritte sulle loro piattaforme, perché ciò consente alle aziende di fare pubblicità e di avere quindi un bacino di utenza.

San Valentino, Halloween, la festa del Papà, quella della Mamma, la festa dei nonni, Natale, Capodanno, Pasqua sono tutte occasioni per un consumismo di massa.

Attenzione però ai pericoli dell’attaccamento e della corsa verso le cose materiali: Un distacco dalle emozioni, dalla vera felicità che non risiede nelle cose.

Controllo del peso

Cosa fate il 24 novembre?

friday-1270362_960_720

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...